LA REGISTA: Jolanda Perrotta

registaInizia all’età di undici anni a recitare nella compagnia teatrale Dory Cey di Firenze, rivelando da subito spiccate capacità interpretative, grazie alle quali vince, in seguito, una borsa di studio che le consente di iscriversi alla scuola d’arte drammatica Silvio D’Amico di Roma, dove si diploma.

Al termine dell’Accademia torna a Firenze e diviene prima attrice della compagnia che l’aveva vista esordire.

Sempre alla continua ricerca di nuove esperienze, collabora nel campo cinematografico, con grandi registi del momento: Pietro Germi, Mauro Bolognini, Luchino Visconti.

L’amore per il teatro la porta come attrice a Milano, Bologna, Torino nella compagnia di Tino Buazzelli, Giorgio Albertazzi e altre.

Raggiunta la maturità artistica si dedica alla regia teatrale e cinematografica. Mette in scena undici commedie originali su testi propri e di vari autori, scrive e realizza una prima sua opera cinematografica.

Per sei anni è stata impegnata alla stesura di soggetto e sceneggiatura cinematografica della Vita e opere di Dante Alighieri, con la collaborazione di due grandi dantisti italiani e di Serghei Bondarciuk.

Dal 1993 al 2004 si dedica inoltre come direttrice artistica dell’Accademia Sperimentale PISACANUM dove mette in scena regolarmente, con la compagnia primaria, una commedia musicale l’anno e inoltre stages formativi per allievi giovanissimi, riscuotendo indiscussi successi.

Tornata a Firenze ottiene l’insegnamento all’Istituto Comprensivo Galileo Chini di Scarperia (FI) per due anni. Dal 2009 a tutt’oggi insegna recitazione presso il Teatro degli Animosi di Marradi (FI), nell’Accademia Sperimentale di recitazione, con la Compagnia per non perire d’inedia.

esteso

Annunci